lunedì 15 aprile 2013

RIFATTE SENZA GLUTINE: LO SFINCIONE PALERMITANO

SFINCIONE PALERMITANO SENZA GLUTINE



per la pasta:
1 cubetto di lievito di birra
240 gr di farina di riso integrale
120 gr di farina di mais integrale (tipo fioretto)
60 gr di farina di miglio
60 gr di farina di grano saraceno
10 gr di farina di semi di carrube
50 gr di amido di mais
25 gr di semi di lino
60 gr di olio evo

per la farcitura:
1 bottiglia di salsa di pomodoro da 750 ml homemade
300 gr di cipolle bionde
olio evo
origano
2 cucchiai di mandorle bianche tostate
2 cucchiai di lievito alimentare in fiocchi
sale marino integrale

Frullare i semi di lino.
Sciogliere il lievito in pochino di acqua tiepida, miscelare tutte le farine, compreso i semi, unire al centro il lievito, l'olio  e aggiungendo acqua tiepida quanto basta, impastare fino a formare una palla di pasta, unite verso la fine anche il sale. La pasta avrà una consistenza più compatta di quella della normale pasta di pane, ma sarà comunque morbida.
E' meglio lavorare la pasta a lungo, per poi far lievitare in un luogo tiepido per almeno un paio d'ore.

Nel frattempo preparare il sugo per farcire: affettare sottilmente le cipolle e rosolare in olio evo con un pizzico di sale fino a farle imbiondire. Unire quindi il sugo di pomodoro e cucinare fino a che si sarà ristretto. Aggiustare di sale e insaporire con abbondante origano.
Frullare le mandorle con il lievito.

Riprendere l'impasto e stenderlo su una teglia unta d'olio. La pasta tenderà a non rimanere unita e quindi ci si può aiutare con le mani sporche di olio per ottenere un buon risultato.
Farcire lo sfincione distribuendo bene il sugo alle cipolle, quindi sparpagliare su tutta la superficie la polvere di mandorle e un po' di origano e lasciare a riposare, coperto da pellicola, per un'oretta.

Infornare a 200° per 20 minuti.

Ecco qui un vero esperimento per me. Ho deciso di mangiare meno glutine. Mi sono resa conto che con la mia endometriosi poi sto molto meglio. E allora provo a fare esperimenti. Uso farine di cereali integrali prive già naturalmente di glutine, che ovviamente fanno tutto il contrario di quello che ho in mente io. Questo impasto è da sistemare, aggiustare, calibrare. Ma il profumo che sprigionava il mio sfincione era unico, buono e goloso.
Ho copiato questo mix di farine da un pacchetto pronto trovato sul bancone e poi ci ho aggiunto amido e semi di lino. Lo sfincione parlava da solo. Ma ringrazio di cuore la mitica Cardamomo: per la sua pazienza, per la sua consulenza e per la sua magnifica ricetta
Partecipo con grande umiltà e per la prima volta a Rifatte senza Glutine, soprattutto per avere consigli dalle più esperte.


Il 15 maggio per le Rifatte senza glutine si può provare con la Torta amaretto senza glutine di Gaia

23 commenti:

  1. ciao Lo

    quante farine senza glutine che hai usato!! che bello!!

    siamo molto contente di avere tra noi una Rifatta tutta nuova di zecca :-)

    qui http://lericettedellerifattesenzaglutine.blogspot.it/p/le-ricette-della-2-edizione.html puoi trovare le nostre prossime due ricette

    buona giornata

    grazie

    RispondiElimina
  2. Buonissima, peccato non possa provarlo, io non solo devo usare farine senza glutine , ma cause intolleranze varie, solo riso e grano saraceno
    I miei pranzi e le mie cene un incubo Ciao

    RispondiElimina
  3. Lo sfincione? Caspita, questo proprio ci manca! Curiosi come siamo (delle vere bertucce!) non resisteremo alla tentazione di rifarlo, questo è poco ma sicuro :-). Per quanto riguarda il glutine hai perfettamente ragione a cercare di ridurne l'utilizzo. Come sempre una dieta varia è la miglior soluzione a un sacco di problemi, e in Italia effettivamente quanto a eccessi nel consumo di pane e pasta non siamo secondi a nessuno.

    RispondiElimina
  4. Che bel mix di farine, sono proprio curiosa di provarlo...deve avere un sapore molto intenso anche l'impasto..e sicuramente buonissimo.
    Ben venuta nelle Rifatte ;)
    Saluti Jé

    RispondiElimina
  5. Ciao Lo, che sorpresa, le rifatte hanno stregato tutti, lo meritanop proprio, io continuo a cucinare senza glutine, anche se non ho intoleranze alimentari, continuo a stare attenta.
    Ma non è il cibo che temo, sono le persone...
    Vale è straordinria :-)

    RispondiElimina
  6. Interessante il tuo mix di farine, si dovrà provare...sai che sempre più persone cercano di evitare il glutine, pare che dia anche problemi alle articolazioni...non so se è vero... bacioni e complimenti!

    RispondiElimina
  7. Non sai come sia felice di conoscerti e di avere con te le nostre belle chiacchierate, dove imparo tantissime cose anche io!
    La tua versione è intrigante e ben presto voglio provare a fare questo mix anche io! :)
    <3

    RispondiElimina
  8. tu sei una grande, sisisi!
    Pensa che lo sfincione non sapevo neppure cosa fosse (da buona ignorantona...) ma lo proverò e credo proprio che farò questa versione multi-semi-e-cereali....
    bacio amica mia

    RispondiElimina
  9. stupenda questa versione con altre farine naturali, è vero non sempre fanno quello che ci si aspetta, ci sorprendono nel bene e nel male, ma vale sempre la pena di tentare. Bacissimi e alla prossima♥

    RispondiElimina
  10. Memole grazie
    Rifatte....grazie per la spiegazione e per il benvenuto ;)

    Sorby mi spiace

    Note di cucina...si tutti alla fine dovrebbero pensarci un attimo anche perchè in Italia per cultura se ne abusa :) te lo consiglio lo sfincione tutto da provare

    Jè si il sapore è decisamente rustico e particolare ma il mix mi permette di trovare un minimo di equilibrio per il sapore dolciastro che hanno i cereali senza glutine

    Libera un bacio

    RispondiElimina
  11. Elena meno male che si limita un po' il glutine...la celiachia è un problema grave, ma la sensibilità al glutine non scherza...io con l'endometriosi ne ho ricavato giovamento...e non sono l'unica
    Un bacione e grazie

    Stefi che bello che ci sei

    Simo lo sfincione è da provare :)

    Fabi grazie....è stato divertente provare e sperimentare e partecipare alle Rifatte mi ha dato una motivazione in più :)

    Grazie a tutti per il benvenuto ...è stata davvero una buona idea partecipare

    RispondiElimina
  12. interessante la tua versione...grazie della visita,non conoscevo il tuo blog,anzi ora mi unisco ai tuoi followers con piacere ! Ciao a presto ! :-)

    RispondiElimina
  13. Che bello il tuo blog e che bello il tuo sfincione!
    Benvenuta nel gluten free world :)

    RispondiElimina
  14. Bravissima, mi piacciono molto le ricette con farine naturalmente prive di glutine , trovo interessante questa tua particolare versione con farine di miglio, grano saraceno e semi di carrube. Alla prossima

    RispondiElimina
  15. Ciao anche io sono sicura che sia stata una buona idea partecipare... Il tuo mix per la base mi intriga parecchio, ma non saprei dove trovare parecchi ingredienti. Ci proverò! Intanto mi unisco ai tuoi lettori e spero di ritrovarti il prossimo 15 maggio! Buonanotte,
    Sarah

    RispondiElimina
  16. Ma quanti semini farine cicciccì ciacciaccia
    Io non conoscevo proprio questo piatto e leggerglo/guardarlo ora che è quasi il momento cruciale del prano mi smuove l'appetito °_°

    RispondiElimina
  17. una sfincione che non ha nulla di invidiare a quello tradizionale :-)

    RispondiElimina
  18. malgrado il colore poco ortodosso, non so' perchè, ma mi fa venire voglia di assaggiarlo! ottimo esperimento direi!:-) brava

    RispondiElimina
  19. Ho preparato lo sfincione un po' i tempo fa :)
    Strapiaciuto ma l'idea di rifarlo senza glutine ancora di più!!!!
    Brava Lo

    RispondiElimina
  20. Cara Lo sei sempre una brava sperimentatrice e posso solo darti ragione sul fatto di come l'alimentazione influenzi tante altre cose ; e sono contenta stai meglio:-)

    RispondiElimina
  21. congratulazioni tesorella, sei in un club ristretto! questo non è un premio ma un riconoscimento per i miei blog preferiti. tu sei tra questi. da oggi sei ufficialmente Betty approved! (maggiori info qui:http://elisabettapendola.com/2013/04/15/intermezzo-melodrammatico/ )- ti conferisco il fiocco lo puoi appuntare dove ti pare (anche in bagno) ce l’ha anche Imma di DolciAGoGo nella sidebar! : http://elisabettapendola.files.wordpress.com/2013/04/betty1_02.png?w=600

    RispondiElimina
  22. Wow!
    Figurati che non conoscevo nemmeno la ricetta originale.. ma ho una domanda: lievita con l'uso del lievito di birra anche se non c'è nessuna farina con glutine?
    Devo ancora imparare molto in materia, per il momento cerco di evitare il glutine nelle ricette in cui non è indispensabile, e cerco di non mangiarne per lo meno a tutti i pasti..
    Ho dovuto mettermi alla prova con molte intolleranze, ma davvero penso sarebbe stato un grosso problema per me, almeno all'inizio, dover evitare il glutine!

    RispondiElimina