lunedì 20 dicembre 2010

La Nina cisterna


La Nina ha deciso che farà la cisterna. Abbandonati i sogni di diventare tritatutto e piccola vedetta, ora mette le sue energie per un nuovo progetto, quello appunto della cisterna. Vorrebbe diventare un capiente serbatoio per liquidi. Non so bene se ha velleità da damigiana, ma non mi sembra che il tema della conservazione le prema. 
 A da poco iniziato lo stage, esattamente da quando le temperature sono scese in picchiata. 
Strana coincidenza! Ma da allora si da alla tenuta. E funziona così. Sceso il buio si incolla al suo cuscinone e si concentra per entrare in un profondo stato ipnotico e dimenticarsi dei propri sensi. Mentre cala in questo torpore, noi incompententi la invitiamo ad una certa ora ad uscire per i suoi bisognini. Lei a volte colta da irrigidimento si mummifica sulle quattro zampe e finge di essere il vaso con il tronchetto della felicità. Altre paziente esce, molto lentamente, si infila nella cuccia e aspetta, che ci riprenda lo sghiribizzo e riapriamo. A volte noi, insani e coatti, gli riproponiamo l'uscita. E lei incurante ripercorre il piccolo percorso di pochi centrimetri porta-cuccia. Poi rientra.
Quello che dovrebbe fare non lo fa, appunto perchè lei si sta allenando da cisterna. 
Ma si sa un tirocinio è un periodo di addestramento, una fase in cui ci si forma, insomma non si nasce imparati. E io gallina dubbiosa, diffidente e sospettosa temo che la cana-cisterna si dimentichi e improvvisamente apra i rubinetti in qualche angolo del mio salotto.
E allora, qui lo dico e qui lo nego, non potendomela prendere con la creatura innocente, me la prenderò con il suo angelo custode umano!

ZUPPA DI FAGIOLI E SCAROLA

per 4 persone:
2 cespi di scarola fresca
250 gr di fagioli spollicchini o cannellini
1 cipolla rossa
3 spicchi d'aglio
150 gr di pomodori con la "pellecchia" o pelati
dado vegetale
vino bianco secco
peperoncino
4 fette di pane casereccio

Mettere a bagno i fagioli per una notte, quindi lessarli in pentola a pressione, cuocendoli con rosmarino e salvia per 20 minuti dal fischio. Tenere da parte l'acqua di cottura dei legumi.
Pulire e affettare la cipolla, metterla in una pentola, insieme all'aglio, con due cucchiai di vino e  far appassire, a fiamma alta e rimestando velocemente, come per una finta rosolatura.
Unire i fagioli, i pomodori e la scarola, quindi unire il liquido di cottura dei fagioli e acqua quanto basta (circa 1 litro e mezzo totale di liquido), insaporire con il dado vegetale, rimestare e cuocere a fiamma bassa per circa 30 minuti. Negli ultimi 5 minuti unire il peperoncino, sbriciolandolo.
Servire caldo, se si vuole con un giro di olio extra vergine d'oliva e una bella fetta di pane tostato.

La prima volta che ho mangiato questa zuppa l'aveva preparata la mamma del galletto. Parla della sua terra e della sua storia e io l'ho letteralmente amata. Tanto da volerla rifare. Poco dopo passeggiando per la rete ho trovato questa ricetta de Lo Scief scientifico. Avevo a disposizione tutti gli ingredienti perfetti: partenopei doc!  I pomodori con la "pellecchia" imbottigliati quest'estate con Tina. I fagioli piccoli e bianchi arrivati direttamente dagli zii di Napoli. Ho scoperto da Mirtilla che si chiamano spollicchini (colgo l'occasione per mandare un bacio speciale a questa neo mamma!). La scarola fresca dei contadini.
Il risultato ottimo, anche nella mia versione vegana e alleggerita.

28 commenti:

  1. oh povera Nina!
    Se mi passi due tre piatti di zuppa mi cisternizzo pure io, con il freddo e la fame che ho ora mi ci vorrebbe proprio...

    RispondiElimina
  2. MA quant'è diventata bella la Nina!!!!!!!!!
    POverina anche lei ha freddo!!!
    Ottima la zuppa, io le adoro!
    Un abbraccio cara Lo

    RispondiElimina
  3. che ridere :D:D mi sembra il mio dadù (che in modo molto più maleducato di nina) non fa il fintotonto irrigidendosi ma comincia a ringhiarci contro e ad abbaiare. l'ultima mia interpretazione dal canese all'italiano è: brutti insensibili! andateci voi a fare pipì con questo freddo. ma cosa siete deficienti???
    E alla fine finisce che viene trainato fuori mentre lui a mo' di cartone animato rimane intirizzito con le gambe intere.
    Ma come sono?? se non ci fossero personaggi come Nina e dadù..

    buona la zuppeta Lo come al solito ;)

    RispondiElimina
  4. ma che dici se babbo natale quest'anno provvedesse a donargli un bel caldo cappottino per 4 zampe?!?!?
    io credo che apprezzerebbe e smetterebbe lo stage da cisterna ed inizierebbe una carriera da indossatrice...

    ps.visto poi che sei in fase di richieste a babbo natale digli se per cortesia prima passa da te e poi passa da me a portarmi un pentolone della tua sublime zuppa...^_^

    RispondiElimina
  5. ma che dici se babbo natale quest'anno provvedesse a donargli un bel caldo cappottino per 4 zampe?!?!?
    io credo che apprezzerebbe e smetterebbe lo stage da cisterna ed inizierebbe una carriera da indossatrice...

    ps.visto poi che sei in fase di richieste a babbo natale digli se per cortesia prima passa da te e poi passa da me a portarmi un pentolone della tua sublime zuppa...^_^

    RispondiElimina
  6. che grande.... la capisco però! se io dovessi farla fuori con questo gelo preferirei diventare una cisterna! :)
    amche il mio cane fa cosi!! troppo simpatico!

    RispondiElimina
  7. deve essere una catalessi stagionale ...al mio gatto succede la setssa cosa , ogni tanto , dopo ore e ore che dorme ,mi verrebbe da scuoterlo per vedere se acora c'è ..aallora per accontentarmi diventa come la sfinge , si alza in piedi e unite le zampe coome nelle figure egiziane ..continua a dormire in piedi!!Stai tranquilla, sembra che loro funzionino meglio di noi!un abbraccio

    RispondiElimina
  8. Devi sapere che dall'anno scorso Grey ha conquistato il diritto di stare in casa e perfino di dormire sotto il nostro letto anzi dal mio lato così la notte quando scendo devo stare attenta a non calpestarla! Prima di andare a dormire Enzo la porta in giardino o meglio inizia a dire :- dai andiamo su...- E quella dopo 2 o 3 minuti si alza faticosamente facendoci vedere quanto male ha alle gambe? o alla schiena ? ma?
    Poi scende lentamente le scale esce dal portone e ...aspetta che Enzo corra (veramente!) verso il prato dicendo:- su su dai dai fai piscin.
    E così la fa !!! E da noi non è neve!! Se piove poi lui prende pure l'ombrello!!! Che tipe ste cane!!!

    RispondiElimina
  9. che meraviglia la Nina!!!!!! tutta da coccolare!!!!

    deliziosa questa zuppa, quello che ci vuole con sto freddo!! buon lunediiii!!

    RispondiElimina
  10. comprendo con il freddo che fà ha tutta la mia solidarietà, tanto te la puoi prendere con il padrone nella foto he he he
    bella zuppa è un po che non mangiavo la scarola

    RispondiElimina
  11. gallinella insensibile...non hai capito che la Nina la vuol fare in compagnia.....prova accucciarti anche tu lì fuori dalla porta fai psssssss, così aiuta.... e la fate insieme, ^_______^

    io intanto che aspetto per sapere come va, mi faccio la zuppa!!

    RispondiElimina
  12. forse le hai attaccato l'orsaggine! povera Ninetta, speriamo che cambi presto aspirazioni per il futuro!
    buona settimana, a presto!
    S.

    RispondiElimina
  13. ooh! Oooh! Quanto peperoncino, mi fa stringere i denti con la gioia! Non posso usarli io perche i bimbi non sono ancora abbituati... beh, ci provo un pizzico alla volta! Pultroppo mio figlio si lamenta se assagia uno spicchio di pepe!

    Ciao!

    L

    RispondiElimina
  14. Buongiorno Lo, un saluto ed una copertina calda per Nina :-)

    RispondiElimina
  15. ciao!anche la mia cagnolona Zorba, ha iniziato lo stage da "cisterna" e durante queste notti di neve, purtroppo, non ha retto!!povero il mio pavimento in gres macchiato da un alone che chissà se andrà mai via...
    annafranca

    RispondiElimina
  16. Cara Lo immagino la scena..." su Nina, da brava! Fai i tuoi bisognini, se non non va mica bene..."
    Valle a capire le bestiole, voi certamente ce la mettete tutta, e si vede dalle foto quant'è bella!
    Ciao, buona serata.

    RispondiElimina
  17. Che amore Nina, è bellissima!
    Tanti auguri per un sereno Natale!
    Un bacio,
    Elena

    RispondiElimina
  18. un bacione grande a tutti....da parte della Nina e da parte nostra...grazie per i vostri cari commenti!
    Grazie per i vostri racconti canini che mi hanno fatto bene al cuore <3
    un abbraccio

    RispondiElimina
  19. Anche la mia cagnolotta Bibi con il freddo inizia a fare sto teatrino, se poi piove anche è finita, non molla il suo cuscinone nemmeno se le sventoli sotto il naso uno dei suoi biscottini e assume lo sguardo di chi pensa "lo so che mi stai fregando"...è troppo capricciosa...ma è ugualmente un amore!

    È un amore anche la Nina...ma quanto è bella?!

    Un abbraccio (anche alla Nina ovviamente)
    Namastè

    RispondiElimina
  20. Ciao Loooo!
    La storia della Nina cisterna mi ha fatto sbellicare...per la verità anche io a volte mi comporto un pò così, ehm...troppo pigra forse?
    Per il sale, si, ho tritato tutto fresco e poi ho fatto asciugare 2 gg.vicino alla stufa. Se il sale si indurisce, basta ridargli un colpo di robot...e voilà!
    Ciaooo
    E buone feste a tutti voi, Mi compresa!

    RispondiElimina
  21. ahah!! Più o meno la Nina fa quello che faccio io quando devo portare l'immondizia al bidone :) E non ho nemmeno un angelo custode con cui prendermela :)) La tua zuppa è molto invitante, mi sa che la inserirò nelle coccole post natalizie. Ciao!

    RispondiElimina
  22. Ripasso per gli auguri, mi piace tu li abbia per tempo, tu e tutta la tua famiglia, bestiolini compresi :-)

    RispondiElimina
  23. Che dolce ...stupenda la foto ! La mia cagnetta Lilla è abbastanza brava ...non mi posso lamentare!
    Ma sai che mi piace tanto la tua zuppa!
    ciao..a presto!

    RispondiElimina
  24. Che bella!
    E con questa zuppetta riscaldante..io ti voglio fare i miei auguri speciali per uno speciale Natale.
    Spero per te il meglio che si possa desiderare,aspettando di sapere come tu lo abbia passato!
    Un abbraccio forte!
    S.

    RispondiElimina
  25. Buon Natale da parte mia un abbraccio

    RispondiElimina
  26. Una zuppa fantastica !!!
    Lo, a te e Famiglia i miei sinceri AUGURI di Felice Natale.
    Un bacio.
    Virginia

    RispondiElimina
  27. Che tenera la Nina!
    Buone feste!
    Silvia

    RispondiElimina